Idrogeno industriale

Ampiamente utilizzato per la sua flessibilità, le sue applicazioni multisettoriali e la sua efficienza energetica, l’idrogeno è una tecnologia strategica competitiva e attrattiva per le aziende industriali. Sostituendo le energie carbonizzate esistenti con idrogeno pulito, prodotto per elettrolisi da fonti rinnovabili, gli industriali stanno entrando in una nuova era a basse emissioni di carbonio.

Nuova era a basse emissioni di carbonio: benvenuta industria del futuro!

McPhy fornisce agli industriali idrogeno decarbonizzato, conciliando produttività, competitività e responsabilità sociale

Già utilizzato nell’industria da più di 100 anni, l’idrogeno ha visto accelerare il suo sviluppo nei settori:

  • Chimica (raffinazione, metanolo, sintesi dell’ammoniaca per fertilizzanti),
  • Agroalimentare (produzione di oli),
  • Oreficeria (taglio, lucidatura),
  • Produzione del vetro (fibra ottica, vetro piano),
  • Componenti elettronici (quarzo fuso),
  • Metallurgia (fustellatura, saldatura, lucidatura, sinterizzazione),
  • O energia (alternatori di raffreddamento nelle centrali termoelettriche).

Questa energia pulita offre agli industriali la possibilità di creare nuove forme di valore: decarbonizzazione dei loro processi, creazione di nuovi processi e mercati o valorizzazione delle loro emissioni inquinanti.

Producendo energia a basse emissioni di carbonio in sito, su richiesta, secondo le loro specifiche, gli industriali possono ottenere:

  • Sicurezza dell’approvvigionamento e indipendenza energetica (libertà dai vincoli logistici),
  • Controllo sui loro costi,
  • Affidabilità e continuità del servizio,
  • Drastica riduzione dell’impronta di CO2,
  • Condizioni di sicurezza più elevate.

Energia indispensabile per prepararsi all’industria del futuro, l’idrogeno consente il pieno controllo dei processi e dei costi, riducendo al contempo l’impatto ambientale.

Piel, McLyzer e Augmented McLyzer:
soluzioni di idrogeno industriale in sito e su richiesta

McPhy offre la più ampia gamma di elettrolizzatori che si integrano facilmente e perfettamente nei sistemi industriali.
I nostri elettrolizzatori sono stati qualificati e selezionati da numerose aziende di manutenzione industriale e/o di gestione del gas.
I nostri generatori di idrogeno si rivolgono a tutti i tipi di industrie, indipendentemente dalle dimensioni o dal settore di attività:

  • Generatori da 0,4 a 800 Nm3/h di serie
  • Gamma Augmented McLyzer: per tutti i progetti multi MW, a partire da 20, 100 MW ed oltre
  • Range di pressione: da 1 a 30 bar
  • Per applicazioni leggere (Piel) o continue (McLyzer)

Tra i nostri riferimenti nel settore “leggero”: Luxottica, PUS Grenoble …
E riferimenti su scale MW e multi-MW: Jupiter 1000, Audi, Nouryon / Gasunie …:

Nouryon & Gasunie (Paesi Bassi)

McPhy è stato selezionato all’inizio del 2020 per equipaggiare la più grande unità di produzione di idrogeno a zero emissioni di carbonio in Europa.
Capacità di produzione annua di 3.000 tonnellate di idrogeno a zero emissioni di carbonio (20 MW), 27.000 tonnellate di emissioni di CO2 evitate.
Un progetto guidato da Nouryon e Gasunie, due grandi gruppi industriali ed installato nel cuore di un parco chimico nei Paesi Bassi.
Maggiori informazioni su “Idrogeno industriale: progetto da 20 MW nei Paesi Bassi” [EN].

PICCOLA E MEDIA CAPACITÀ

Piel | Da 0,4 a 12 Nm3/h | Da 1 a 8 bar
Adattato per una modalità di funzionamento interrotta e/o per l’industria “leggera”

Vai all’offerta

GRANDE CAPACITÀ

McLyzer | Da 10 a 800 Nm3/h | Da 10 a 30 bar
Ideale per applicazioni continue e/o grandi quantità di idrogeno

Vai all’offerta

ELETTROLISI
DI GRANDE SCALA

Augmented McLyzer
20, 100 MW ed oltre a 30 bar
Idrogeno pulito su larga scala

Vai all’offerta

Guardiamo al risultato

Audi | Impianto di e-gas a Werlte (Germania)

Soluzione di elettrolisi da 6 MW, installata e con contratto di manutenzione dal 2013
Foto credits: Audi

Lo sapevi che…

“Cattura del carbonio”: tutto viene riciclato!
È una delle applicazioni dell’idrogeno industriale. Le industrie possono catturare le loro emissioni di CO2 nell’atmosfera e purificarle, prima di combinarle con l’idrogeno per energizzare nuovi usi (es.: mobilità a emissioni zero).